1 novembre 2018 Apicoltura

L’ape ladra

Per il miele l’ape diventa ladra

Ebbene sì, esiste anche l’ape ladra. Le cose vanno così: succede che a fine stagione un’alveare sia riuscito a fare una minore scorta di miele rispetto al previsto e alla propria popolazione.
Questo è un problema perché il miele è fondamentale per superare le fredde giornate dell’inverno, in quanto unico alimento disponibile. Bisogna farne grande scorta.
Allora accade che le api, nei loro giri alla ricerca delle ultime fioriture da cui succhiare il nettare, incappino nella possibilità di entrare nel favo di un altra famiglia d’api. Rubacchiare un po’ di quel miele sarebbe un bell’affare e ci provano.

Naturalmente le api di quel favo non sono d’accordo e mettono in campo le proprie linee difensive per respingere chi tenta di portare via il preziosissimo alimento. Possono nascere delle lotte furibonde.

Nel video sopra un’ape ladra viene intercettata da una sentinella che lotta fino a respingerla.

 

E-commerce Apicoltura Gardin

Condividi con i tuoi amici!