15 ottobre 2018 Apicoltura

Lo sconvolgimento dell’ordine del favo (parte 2)

L’eredità della nuova regina

Dopo la partenza della regina madre dal nido, sciamata con i due terzi delle api, nel favo rimangono le operaie più giovani e quelle più anziane.
La nascita della nuova regina da una delle celle reali appositamente costruite ha dato inizio ad un nuovo regno nel favo: le api operaie sono corse e a distruggere le altre celle reali e ad eliminare tutte le larve allevate per diventare regine.
La regina madre le ha lasciato molto in eredità: innanzi tutto il nido, un posto sicuro, già formato, funzionale e spazioso con i favi pieni di miele, polline e nuove api pronte a nascere.
Poi la “popolazione”: le 20-30 mila api operaie rimaste hanno ripreso subito l’opera quotidiana e laboriosa per far funzionare tutto l’alveare: raccogliere nettare, fare il miele, curare il nido, preparare le celle dove la regina depone le uova, allevare le larve.
È cominciato un nuovo regno, la storia di una nuova famiglia.

Condividi con i tuoi amici!