23 settembre 2015 Miele e prodotti

La smielatura del millefiori biologico

Settembre. Tempo di smielatura del millefiori

Quello della smielatura del miellefiori è sempre un momento di grande entusiasmo. Si raccoglie il frutto del lavoro fatto per tanti mesi da noi e dalle nostre api.
In laboratorio giungono i telaini con i favi carichi di miele di millefiori prelevati dagli alveari.
Qui per prima cosa avviene la disopercolatura, cioé l’asportazione dello strato di cera (opercolo) che le api depositano per chiudere ogni cella in cui hanno immagazzinato il miele prodotto.
Dopo la disopercolatura, ogni telaino viene messo nello smielatore. Lo smielatore è un grosso recipiente cilindrico, costruito secondo le norme sanitarie, nel quale i telaini vengono disposti a raggera.
Quando avviato lo smielatore ruota intorno al proprio asse causando così, la fuoriuscita del miele dalle celle, per effetto della forza centrifuga.
Il miele si deposita così sul fondo dello smielatore e viene poi fato uscire da un’apposita bocca.
A questo punto il miele è pronto pe essere filtrato e poi atto decantare.

 

E-commerce Apicoltura Gardin

Condividi con i tuoi amici!